David Coco, dal Teatro Tina Di Lorenzo di Noto, aprirà il percorso dantesco interpretando il primo canto dell’inferno.

Immaginate: è la primavera del 1300: l’anno del primo giubileo. Dante ha trentacinque anni. Si trova smarrito nella selva del peccato. Tenta di uscirne. Trova un varco. Giunge davanti a un colle. Ma tre fiere gli sbarrano la strada: una lonza, un leone e una lupa che rappresentano rispettivamente lussuria, superbia e avarizia. Ecco che appare un’ombra. È Virgilio, simbolo della ragione umana, che si muoverà in suo soccorso. Per ritrovare la salvezza non rimane che un unica via: il viaggio attraverso l’inferno il purgatorio e l’ascesa al Paradiso.

2021-02-16T16:22:29+00:00