Come D’Incanto…l’Operetta

/Come D’Incanto…l’Operetta

Palco centrale Non solo CLASSICI
ore 20:45

COME D’INCANTO… L’operetta

ideata e messa in scena
dall’Associazione Incanto Mediterraneo
Regia e Testi: Emanuele Puglia
Coreografie: Fausto Monteforte
Direttore D’orchestra:Diego Cristofaro
Scenografie: Salvo Sposito
Direttore Di Scena: Rita Seminara
Protagonisti:
Daniela Rossello: Soubrette
Emanuele Puglia: Comico
Salvatore Todaro: Baritono
Maria Grazia Tringale: Soprano
Fausto Monteforte: Attore
Daniele Caruso: Attore
Orchestra:
Diego Cristofaro: Direttore/Pianista
Salvo Baffumo: Contrabbasso
Giovanni Giunta: Batteria
Francesca Gugliotta: Violino
Emanuele Bellocchi: Tromba
Corpo Di Ballo:
Fausto Monteforte: Coreografo Licia Bisicchia: Ballerina
Agata Rosignoli: Ballerina
Gabriella Caruso: Ballerina
Daniele Caruso: Ballerino
Vincenzo Privitera: Ballerino

Quindi, si diceva, un teatro spoglio della sua essenza fa da spunto narrativo alla vicenda…
ma è davvero vuota quella sala decrepita? Il protagonista maschile della storia si accorgerà ben presto che quell’apparente desolazione nasconde un segreto mistero, un delicato incantesimo che ha fatto sì che alcune “presenze” siano rimaste magicamente legate alle quinte di quel palco… sono, probabilmente, i componenti di una vecchia compagnia teatrale, interpreti dei tanti e tanti personaggi che animavano le trame delle più celebri operette in voga nei primi decenni del secolo scorso (Cin Ci Là, Al cavallino bianco, Il paese dei campanelli, La vedova allegra, No no Nanette, Frou Frou del tabarin, La duchessa di Chicago, La principessa della Czarda, ecc).
L’uomo, dapprima spaventato e perplesso, rimarrà, via via, sempre più coinvolto dai racconti dei simpatici “spettri”, dalle evocazioni coreografiche del fantasmatico corpo di ballo, dalle scaramucce amorose del tenore capocomico e della giovane soprano ma, soprattutto, dall’ammaliante fascino della soubrette della quale resterà invaghito al punto da… …
No, non vogliamo guastare allo spettatore la sorpresa che riserva il finale della storia. Una trama semplice e poetica a un tempo, con una piccola morale affidata alle parole della protagonista femminile, la versatile Daniela Rossello (ineccepibile interprete canora che conferma, una volta dipiù, le innate capacità recitative, nonché anima dell’associazione Incanto Mediterraneo). Al suo fianco Emanuele Puglia, ancora una volta nelle vesti di “cantattore”, il quale firma anche la regia e la stesura
del copione, al cui interno i brani musicali, decontestualizzati dalle trame originarie, si intrecciano a frizzanti dialoghi che condurranno lo spettatore, “come d’incanto”, nel fantastico mondo dell’operetta!
A completare il cast, la corposa voce di Salvo Todaro e e quella aggraziata di Maria Grazia Tringale e l’affiatato corpo di ballo composto da Licia Bisicchia, Agata Rosignoli, Gabriella Caruso, Vincenzo Privitera, Daniele Caruso e Fausto Monteforte (che firma anche le coreografie).
il Maestro Diego Cristofaro, al pianoforte, dirige l’ensemble musicale composta da Salvo Beffumo, Francesca Gugliotta, Emanuele Bellocchi e Giovanni Giunta. Scenografie di Salvo Sposito, costumi di Incanto Mediterraneo in collaborazione con Piero Giuffrida.

2018-11-30T07:13:19+00:00